?

Log in

No account? Create an account
 
 
07 November 2008 @ 10:58 pm
No Time  
Fandom: Magic Knight Rayearth
Titolo: No Time
Beta: MehDolcenotte, thanks a lot^^
Rating: Nc-14
Conto parole: 300 (W)
Characters: Eagle Vision
Pairing: //
Challenge: luce spenta@it100
Note: E' raro che nelle fic dedicate a Rayearth io mi ispiri all'anime, di solito prediligo il manga perchè ha un finale migliore per quel che riguarda il personaggio di Eagle Vision (che personalmente amo alla follia v_v). In ogni caso la drabble si ispira alle puntate dell'anime in cui Eagle è fatto prigionieri nel Castello di Cephiro. Non ne sono del tutto soddisfatta, c'è qualcosa che non va, ma non riesco a capire cosa sia, quindi amen v_v"

C'è una bolla a separarlo da Lantis, dal correre dietro a Lantis. Non è ridicolo? Una fottuta bolla contro cui il pugno sbatte violento prima che il proprio corpo si accasci in terra, vomitando sangue.
Detesta quel sapore denso che gli impasta la bocca, riempiendogli il palato con la stessa violenza con cui gli strozza il respiro in gola ed annienta la sua forza un pezzo alla volta. Lo divora da dentro, colando tra le budella contorte spasmodicamente a ricordargli quanto cazzo sia malato e quanto poco gli rimanga.
Non è nient’altro che un cadavere che cammina.
Un non-morto ancora inconsapevole di esserlo che si ostina a vagare sulla Terra sbeffeggiando il cappio al collo che giorno dopo giorno diviene più stretto. Impiccandolo lentamente alla forca, legandolo come un cane in una delle gabbie dell’inferno.
Non ha dubbi che sarà quello il posto in cui andrà.
È un traditore, è giusto che sia così.
Non si sta pentendo. Lo rifarebbe, ogni singola mossa, ogni singola scelta che lo ha portato sino alla prigione nel Castello di Cristallo. Ogni sua maledettissima decisione, per sofferta che sia, per sbagliata che possa apparire…
E fanculo alla sua amicizia con Lantis.
Si lascia cadere sdraiato sul pavimento della cella, abbandonando per qualche istante il proprio orgoglio di Principe e di Comandante, respirando l’odore acre del liquido rosso che gli imbratta la mano e scivola dall’angolo della bocca.
È l’immagine di un Vampiro morente che si è dissetato della propria energia pur di continuare la propria esistenza. Se solo ora non si sentisse così fragile.
Le dita si allungano verso la flebile fiammella della candela che trema contro le pareti nere intorno a lui.
Sa perfettamente che non esiste se non nella sua testa.
"Aspetta... non è ancora... Tempo..."
Capolinea.
Ed il buio lo inghiotte.
 
 
Current Mood: enviousenvious
Current Music: Never too late - Three Days Grace