?

Log in

No account? Create an account
 
 
13 March 2013 @ 09:48 pm
[Supernatural Rps] Survive  
Titolo: Survive
Serie: Supernatural rps
Character: Jensen Ackles, Jared Padalecki
Pairing: Jensen/Jared { j2 - bromance }
Rating: PG
Genre: Introspective
Words: 398
Warning: slash
Note: Il fatto che sia ispirata a quanto accaduto alla vegascon non è rilevante. Non c'ero, non so, non ho visto, quindi non mi permetto di giudicare. La fic non è quindi scritta per esprimere pareri o dare ragione all'una o all'altra parte (avessero anche torto i J2 continuerei ad amarli a prescindere), quello che scrivo è solo perché ho trovato la reazione di Jensen, bellissima e mi ha scaldato il cuore. E poi, ovviamente, scrivo perchè amo Jared e scrivere su di lui è diventato un must.
Disclaimers: Gli attori appartengono a loro stessi.


{ I blame Jared }

È l'istinto. Quello di sopravvivenza.
Il corpo di Jensen reagisce prima che lo faccia tutto il resto, prima che i pensieri prendano una vera e propria forma in testa e possano dargli il tempo di analizzarli, comprenderli, fermarsi.
È troppo tardi.
È lo scatto di una tigre, il suo. In quell'unico gesto della gamba sinistra in avanti e del braccio destro spostato indietro, teso verso Jared, ha riversato il naturale impulso felino di un predatore che attacca per difesa.
( Sarebbe sbagliato pensare che si tratti solo di istinto di protezione. E' qualcosa di più forte, di più umano e, insieme, più bestiale. E' l'istinto di Sopravvivenza. )
In ogni sfumatura di verde dei suoi occhi si può leggere la forza e la rabbia di un animale che vede invaso il proprio territorio e minacciato il proprio fratello.
Non ha bisogno di cercare lo sguardo di Jared per sapere che si è riempito di stupore e di delusione e del peso delle colpe di un ragazzo che non esiste e che gli ha cucito addosso il nome di Sam Winchester, bruciando i contorni della sua vera identità agli occhi dei fan. Alle volte è come se fosse intrappolato in quel personaggio fittizio e, in silenzio, i suoi occhi urlassero per far sentire che c’è anche lui, lì dentro. Che dovrebbe essere più che abbastanza.
Stai dietro di me, buddy, ci penso io. Trasmettono le spalle forti di Jensen e la sua schiena ampia, quando si mette a protezione di Jared, nascondendolo dietro al proprio corpo.
( Prendetevela con uno di loro e ve la prenderete con entrambi. )
È l'istinto che lo muove davanti ad un'intera platea, rigettando in un angolo buio di sé calma e timidezza, di cui ora non ha bisogno, per diventare invece l'armatura e lo scudo di Jared.
È l’istinto che gli dà voce.
Quello di sopravvivenza.
( Deve proteggere Jared, perché non è più in grado di condurre un'esistenza in cui lui non sia presente. E' una dipendenza di cui non riesce a liberarsi, che gli è entrata dentro e lo lascia boccheggiante a combattere contro l'astinenza, nelle volte in cui non è con lui. )
E la propria voce riecheggia al di sopra dei bisbigli dei fan, come il rombare di un tuono schiantato sulla testa dei presenti.
«First off, what is going on with those shirts?»
 
 
Current Mood: cheerfulcheerful
Current Music: Here's to us - Glee Version