?

Log in

No account? Create an account
 
 
11 June 2012 @ 12:35 am
[King Arthur] Terra di Britannia  
Titolo: Terra di Britannia
Serie: King Arthur
Characters: Artorius Castus, Lancillotto
Rating: PG
Gendre: Introspettivo, Angst
Words: 250


E' una terra di nebbie la Britannia, di lunghi inverni carichi di pioggia e neve, gonfi di lacrime e disperazione.
L'odore del fumo soffoca il respiro, mentre il fuoco brucia ogni cosa, cancellando il sangue di cui la terra è macchiata e rendendo in cenere le speranze.
Non c'è futuro che li aspetti, Lancillotto lo sa, è una sensazione che gli striscia nelle vene e si allunga per le dita quando afferrano la spalla di Artù, obbligandolo a girarsi perchè lo guardi in faccia, mentre gli urla che morirà per una causa che non è la sua, per una terra che non è la sua. Per una Roma che non esiste più e che perfino dai suoi sogni sta svanendo ingoiata dal fumo, dal fuoco e dal sangue dei cavalieri morti per lui, loro Comandante.
La tua Roma è morta, Artù.

«Combatto per una causa più grande di Roma.»

E' una terra di nebbie la Britannia, che più di una volta hanno nascosto i nemici agli occhi di Artù e dei suoi Cavalieri, nebbie che sono riuscite a raggiungere il cuore dei romani, avviluppandosi per cambiare il mondo che lui un tempo conosceva, nebbie che, insieme alla distruzione, hanno sfamato i Sassoni e hanno protetto i Woad. Ma una volta diradata la nebbia, una volta spento il fuoco e vinto una battaglia dopo l'altra, rimangono gli uomini con le loro colpe, i loro rimpianti e i loro ideali.

«Combatto perchè ogni uomo è nato libero e continui ad essere libero.»
 
 
Current Mood: boredbored
Current Music: King arthur - We will go home