June 12th, 2018

HP -Slytherin-

[The Greatest Showman] The boy and the beast

Characters: Phillip Carlyle; Phineas Taylor Barnum; Anne Wheeler; Charity Barnum; Charles Stratton;
Pairing: Phineas/Phillip { barlyle };
Rating: PG
Genre: introspettivo; slice of life; romance;
Words: 3950 [contaparole]
Warning: slash; au { hogwarts!verse }; age difference; de-aging;
Note: Dio mio, l'odio per il massimale di parole che anche questa volta ho superato in modo indecente. È stato un taglia e cuci infinito, che ha quasi dato il colpo di grazia alla mia voglia di partecipare a prossimi contest in cui viene segnalato un massimo di parole inferiore alle 5000: non ce la posso fare. Che poi normalmente non scrivo nemmeno così tanto, ma ogni volta che mi dico "massì, che sarà mai, c'è spazio, posso sistemare quest'idea e aggiungere questo, questo e quest'altro per il bene della trama", lo spazio magicamente finisce!
Questa fic doveva uscire in tutt'altra maniera. E più corta. Maledettamente più corta. E INVECE!
Vabbeh, sono almeno felice di essere riuscita a scrivere dell'idea che avevo in mente per l'animagia di Phineas. Sì, esatto è un animagus e, ovviamente, non è un caso se ho scelto proprio la volverina.
Inizialmente volevo che fosse un orso vero e proprio, perché insomma, nel fumetto Wolverine sarà un nano con gli artigli e la forza di un bestione, ma stiamo parlando di Hugh Jackman, ok? Mica pizza e fichi! Però leggendo di quanto sono piccole le volverine, mi hanno così intenerita che, insomma, si parla di Phineas, lui è tenero! ♥
Inoltre potterpedia insegna che ogni Animagus, quando assume la forma animale, è contraddistinto da un “marchio di identificazione” che è causato da un tratto caratteristico del suo corpo umano - questa può essere una peculiarità fisica, come la struttura dentale, oppure un tratto acquisito, come gli occhiali. Praticamente ho speso più tempo per capire che diavolo di tratto distintivo avrei potuto dare a Phineas, che a scrivere l'intera fic! ...nah, non è vero, 'sta fic me la porto dietro da marzo, dopo aver scritto It's like hanging out { just a little more dangerous }, che, come questa fa parte della raccolta di fic dedicate all'hogwarts!verse The slyth in red.
Ah, è anche vero che l'animagia è tecnicamente un'arte che si studia, ma mi sono presa la licenza poetica di decidere che Phin ci fosse talmente portato che voilà, ancor prima di sapere di essere un mago, s'è trovato a praticarla per sbaglio.
Spero sia chiaro che ogni paragrafo in corsivo è relativo a qualche anno prima, quando il teenager era per l'appunto Phin, mentre Phillip era un pischello figlio di papà - ma già sulla buona strada per diventare l'uomo retto e dolce che è. y_y
E niente, prima o poi spero di riuscire a scrivere la fic di come Phin e Phillip si sono effettivamente conosciuto (re-incontrati?) per la prima volta al Castello. Ce l'ho in mente, ma tra la mia testa e lo scrivere, c'è di mezzo una pigrizia grande quanto il mare. Vedremo!
Disclaimers: I personaggi appartengono a chi di diritto
Storia partecipante a:
Il contest di G. indetta da Rhys89 sul forum di efp

666 prompt per essere come il diavolo Challenge indetta da Arianna.1992 sul forum di efp – prompt: 410. Animale

Collapse )



[1] Mi è rimasto questo ricordo da una lezione di CDCM in una vecchissima land potteriana, ma wikia mi dice che testa e coda dei vermicoli sono indistinguibili, quindi ho dato buono il fatto che avessero due teste.
[2] Il nome del fratello è puramente arbitrario, così come il fatto che Phillip debba avere dei fratelli.
[3] Phineas Taylor Barnum è nato a Bethel, Connecticut. Avrebbe potuto frequentare la scuola di magia e stregoneria americana? Sì, come tutti gli altri, ma Hogwarts è Hogwarts e quindi qui rimarranno!
[3] Parners in crime - Set it off. Ho conosciuto questa canzone, in realtà, per un'altra coppia di un altro fandom e su cui ho costruito tanti altri headcanon di cui non starò qui a parlare, ma men che meno avrei mai pensato di farla diventare una barlylata (?). Non era programmato, lo giuro, ma poi ho avuto un flash di un giovane Barnum che la canta... Di un giovane Barnum che la canta per la prima volta ad un ancor più pischello Phillip che manco sa cos'è un ipod. Un giovane Barnum che la canta per convincerlo a prendere parte a qualcuna delle sue pessime idee e che, soprattutto, canta cose come "me and my doll will be on our way". Capirete anche voi che ne avevo fisicamente bisogno!