Caith Vision (caith_vision) wrote,
Caith Vision
caith_vision

[Frozen] Love in a box

Character: Hans; Elsa; Anna; Olaf; Kristoff
Pairing: Hans/Elsa { helsa }
Rating: PG-14
Genre: angst; fantasy; romantico;
Words: 111w x 5

Warning: het; what if (duh);
Scritta per: la Drabble Day di Writer's Wing - prompt: scatola & per il Writober 2019 @Fanwriter.it; prompt: 10 ottobre - what if


I. BEATING DRUMS
Il nero non dona alle mani di Hans; morde il candore dei guanti.
Elsa teme una trappola, uno scherzo, un insulto. Ma tra le dita del non più principe, il forziere è un mistero che odora di ferro, fuoco e rose. Odora di lui.
Sotto l’acciaio battono tamburi. Tu-tum, tu-tum.
Nel petto di Elsa batte silenzio. Il cuore salito in gola siede tra i denti, masticato dalla sorpresa, quando il coperchio si solleva.
A battere non più tamburi, ma aorta, atri e ventricoli.
Quello di Hans è amore in scatola, il regalo infiocchettato d’un Natale di sangue. È un cuore di troppo e un forziere nero tra dita bianche.
Tu-tum, tu-tum.

II. HEART OF SNOW
Olaf non ha abbastanza neve per serbare rancore. Elsa ha gonfiato d’amore quella del suo cuoricino, negli occhi c’è la meraviglia di un inverno festivo e le braccia di rametti sono fatte per i caldi abbracci. Non c’è spazio per altro.
A passi soffici, come neve che cade, raggiunge la teca: al suo interno un cuore batte.
Picchietta sul vetro – un bimbo che richiama l’attenzione di un animale annoiato. «Non ti serve, quello? Eh? Eh? Eh?»
Con la medesima snervante curiosità, scopre Hans.
«Non l’ho mai usato.»
«E preferisci regalarlo a Elsa, invece di imparare a farlo? Doveva essere proprio difettoso.»
E, proprio come i bambini, conosce la verità del cuore.

III. THE HUNTSMAN AND THE PREY
Anna è uno squalo in gonnella, rossi capelli e una spennellata di lentiggini.
Nuota guardinga intorno alla teca, e anche se ha occhi da cerbiatto e non di predatore, per oggi (per sua sorella, solo per lei) veste i panni del cacciatore di una fiaba per bambini.
Il cuore che vuole è, però, già inscatolato.
Anna stringe il pugnale. L’elsa è fredda, la lama appuntita, le mani tremanti.
Non posso… Ecco cos’ha fermato il cacciatore dal trafiggere Biancaneve, non gli occhi di una vittima innocente (Hans è colpevole, è orribile, è un mostro), ma l’animo buono.
Kristoff sorride dall’ingresso della sala. «Per un attimo mi hai spaventato.»
Lo squalo diventa delfino.

IV. WHERE THE SNOW  LIE
«Come può battere ancora?» ha chiesto Elsa, occhi di ghiaccio e coraggio di fuoco.
Hans scrolla spalle ammantate di rosso – è un colore a lui più adatto, ha deciso la regina: il bianco è inganno, solitudine, neve. È lei. Il rosso è sangue, passione e feroce ambizione. «Non ne ho idea. Ma se può consolarvi, mia regina, prima non lo faceva.»
«Non batteva
«Gli uomini hanno bisogno d’un cuore, Elsa. Io sono nato per essere Re.» Hans riempie la bocca di parole, svuota un cuore chiuso in scatola e s’annerisce dentro.
Ma Elsa è neve e tormenta. Poggia il palmo al suo petto e il mondo di Hans finisce sottosopra. «Bugiardo.»

V. A KISS THAT TASTES LIKE SNOW
Il vetro s’infrange. Hans cade in terra.
L’ha sfidata, pur dandosi perdente: mani ai suoi fianchi, labbra su labbra e un respiro rubato.
Ma Elsa è magia. E in una tomba innevata, un cuore pulsa affamato.
La Regina lo sente come fosse il suo. V’appartiene, fatene ciò che volete.
Ritira il ghiaccio, lo culla tra braccia sottili che, sole, hanno eretto castelli e messo in ginocchio un regno. «Chiedete, invece di pretendere.»
Hans sorride, sulle labbra sapore di neve e nel petto qualcosa di nuovo. «Lasciate allora che vi restituisca ciò che ho rubato.»
Con un bacio, Elsa riprende quanto è suo di diritto.
La loro è una battaglia senza vincitori.
Tags: [challenge], [drabble day], [drabble], [writer's wing], [writober 2019], [writober], character: anna, character: elsa, character: hans, character: olaf, fandom: frozen, pairing: helsa
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

  • 0 comments